Un libro auto-pubblicato può essere ritirato da un editore?

Potresti aver autopubblicato con successo il tuo libro e voler trovare un agente letterario che ti aiuti a provare una casa editrice tradizionale. E perchè no? Il cielo è il limite.

È possibile pubblicare tradizionalmente un libro auto-pubblicato purché, cosa molto importante: hai mantenuto i diritti sul tuo libro.

Oltre a mantenere i diritti del tuo libro, ci sono altre cose da notare quando effettui una transizione dall'autopubblicazione alla pubblicazione tradizionale:

 

  • Sii positivo sulla tua scelta di autopubblicarti prima.

Concentrati sulla tua esperienza positiva con l'auto-pubblicazione. Presenta la decisione di autopubblicarti come quella che hai preso con attenzione e deliberatamente. Non presentare il tuo libro come tale che è stato auto-pubblicato a seguito del rifiuto da parte degli editori. , sii pronto a parlare del successo che hai avuto con l'autoeditoria: dal numero di vendite alle recensioni positive su stampa e social media. Non nascondere il fatto che il tuo libro è iniziato come un progetto auto-pubblicato. 

 

  • Preparati a ritirare il tuo libro auto-pubblicato dal mercato.

Una casa editrice o un agente non vorranno che le copie autopubblicate del tuo libro vengano messe in vendita su piattaforme come le librerie o Amazon, quindi prima di cercare una casa editrice o un agente, il tuo libro deve essere fuori mercato. con questo la casa editrice diventa l'unico distributore del tuo libro

 

 

  • Evita di interrogare con il tuo libro finito e rilegato.

Anche se hai un lavoro finito del tuo libro, evita di interrogarlo, assicurati di seguire le linee guida per l'invio di un agente o di un editore, anche se ciò significa inviare il tuo libro alla vecchia maniera: su carta manoscritta.

Infine, se passi con successo dalla pubblicazione automatica a tradizionale pubblicazione, dovrai rinunciare ai diritti del tuo libro e probabilmente perderai il controllo sull'elemento di design o su altre opere d'arte.

 Il passaggio dall'autopubblicazione alla pubblicazione tradizionale è praticabile, soprattutto quando viene mantenuto il diritto del tuo libro.

 

Incartare.

Quando un libro è stato auto-pubblicato per primo, ogni agente letterario chiederà: quando è stato pubblicato? E quante copie del libro hai venduto? Ora, ecco il trucco. Se il tuo libro ha venduto un numero limitato di copie durante il periodo di pubblicazione, il tuo libro verrà visto come un'area vietata agli investimenti da parte di un editore. Ma se il tuo libro è stato venduto molto bene, allora ti chiederanno: "Bene, a chi resta l'autore per venderlo?" È un'arma a doppio taglio. L'editore o l'agente ha un obiettivo a cuore, fare soldi, quindi non si avventureranno in un libro senza un buon record di vendite. Se alla fine vuoi trovare un editore tradizionale, ti incoraggio a non autopubblicare prima il tuo libro. Se sei un autore per la prima volta, è più facile per un editore prendere un libro in forma di manoscritto che dopo essere stato auto-pubblicato. Perché? Dal momento che non hai un record di vendite comprovato, hai maggiori possibilità di ottenere un editore tradizionale rispetto a se autopubblicati per primo e fai scarse vendite. Quindi, pensa prima di decidere di autopubblicarti.

 

 

--Immagine di Catalogo dei pensieri a partire dal Pixabay